Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy & Privacy Policy

Polo Formativo Universitario Lodigiano

Corsi di studio

Dona
Home Corsi di studio MEDICINA PERIOPERATORIA GERIATRICA

Master

MEDICINA PERIOPERATORIA GERIATRICA

PRESENTAZIONE DEL CORSO

L’evoluzione demografica in atto e la parallela espansione del settore della popolazione rappresentato dai soggetti ultrasessantacinquenni hanno determinato un crescente bisogno formativo di contenuti geriatrici in diversi settori della Medicina.

Ciò è testimoniato dal continuo moltiplicarsi di iniziative quali congressi, corsi d’aggiornamento o nascita di Società Scientifiche.

Tra gli ambiti specialistici che maggiormente si sono espansi negli ultimi anni vi è quello della Chirurgia Geriatrica. In questo campo collaborano chirurghi e anestesisti talora coadiuvati da geriatri. I chirurghi e gli anestesisti necessitano di conoscenze geriatriche, mentre i geriatri necessitano di conoscenze in medicina perioperatoria.

Il Master Universitario di II° Livello attivo da questo anno accademico presso l’Università di San Marino e realizzato in co-partnersheep con l’Università di Ferrara, è aperto a tutte queste professionalità; esso consente di raggiungere obiettivi formativi altamente qualificanti, quali:

  • prevenzione e riduzione delle complicanze postoperatorie, con riduzione della durata della degenza ospedaliera, miglioramento dell’outcome e aumentata soddisfazione dei pazienti
  • riduzione dei costi associati, sia a livello di assistenza ospedaliera che di cure post-dimissione, anche attraverso un ridotto ricorso alle aree post-acuzie e all’istituzionalizzazione
  • formazione e consolidamento di una cultura di team, proprio nell’ambito geriatrico che da sempre è caratterizzato da approccio multidimensionale ed olistico.

OBBIETTIVI DEL CORSO

Fornire una formazione specialistica di base in Medicina Perioperatoria, in linea con quella fornita in ambito universitario nei Paesi più avanzati, con specifico riferimento al paziente anziano, che attualmente costituisce oltre il 40% della popolazione chirurgica globale. 

In particolare, il Master fornisce:

  • conoscenze di base della medicina geriatrica (processi di invecchiamento, impatto dell’invecchiamento sui sistemi sanitari, panoramica epidemiologica, Valutazione Multi Dimensionale, stato funzionale, fragilità, cadute, comorbidità, polipatologia, poli-terapia, principi della medication reconciliation)
  • conoscenze specifiche sul paziente anziano candidato a chirurgia: elementi per un decision-making focalizzato sulla persona (quale intervento per quella patologia, in relazione a quel dato paziente); valutazione preoperatoria; informazione, comunicazione e consenso informato, con focus sulle esigenze del paziente cognitivamente compromesso; preparazione alla chirurgia)
  • conoscenze avanzate sulla fase intraoperatoria:  reazione endocrino-metabolica alla chirurgia nell’organismo anziano; sicurezza in Sala Operatoria; tecniche di anestesia; tecniche chirurgiche; triage postoperatorio e scelta della sede più idonea al trattamento postoperatorio
  • conoscenze specifiche sul recupero postoperatorio (tecniche ERAS: Enhanced Recovery After Surgery, fast-track surgery); limitazione dei danni da allettamento e malnutrizione; pianificazione della dimissione e organizzazione della continuità delle cure
  • conoscenze di base in management perioperatorio, con focus sugli aspetti di qualità, rapporto ottimale costi/qualità e patient satisfaction.

Profilo funzionale

Il professionista che abbia terminato con successo gli studi del Master in Medicina Perioperatoria Geriatrica avrà acquisito specifiche competenze nella valutazione e nel trattamento del paziente anziano chirurgico.

In particolare:

  • svilupperà un elevato standard di abilità nella valutazione multidimensionale e nella definizione del rischio chirurgico del paziente anziano
  • acquisirà la capacità di analizzare criticamente la condizione del paziente anziano candidato a chirurgia, prescindendo da valutazioni sommarie basate sulla sola età anagrafica
  • saprà decidere qual è il trattamento migliore e più adatto per quel paziente, basandosi – oltre che sull’aspettativa di vita e sull’allungamento della vita offerto dal trattamento chirurgico – sulla qualità della vita residua e su principi di autodeterminazione, in linea con evidenze della letteratura e principi di etica.

REQUISITI DI ACCESSO E COSTI

Il costo del MASTER è di 2.300,00 Euro.

Il numero massimo è stabilito, per il primo anno di attivazione del Master, in 12 posti. Qualora il numero degli iscritti fosse inferiore a 8, il corso potrà non essere attivato.

Coloro che hanno conseguito il Master di Secondo Livello in Medicina Geriatrica organizzato dall’Università di San Marino in collaborazione con l’Università degli Studi di Ferrara usufruiscono dell’esonero dalla frequenza dei primi cinque moduli di lezioni frontali, fermi restando i restanti adempimenti. La quota di iscrizione, in questo caso, è di € 1.150,00.

Titoli richiesti, modalità d’ammissione, ulteriori requisiti

Titolo richiesto: diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia, Laurea Magistrale in Infermieristica.

Nel caso in cui il numero delle domande superi il numero dei posti disponibili, l’ammissione al corso avverrà sulla base di una graduatoria redatta a seguito della valutazione dei curricula dei candidati con giudizio insindacabile da parte del Comitato Scientifico.

STRUTTURA DEL CORSO

La durata del corso, con frequenza obbligatoria, è prevista in 20 giorni, distribuiti in 10 mesi nell’arco dell’Anno Accademico.

Ogni giornata di studio sarà costituita da 10 ore di lezioni teorico-pratiche, integrate da altre eventuali attività culturali.

I crediti complessivi del corso, pari a 60, sono ripartiti tra:

  • attività didattica (lezioni frontali, attività formative in piccoli gruppi)
  • attività di studio individuale (36 CFU)
  • attività di tirocinio (20 CFU)
  • tesi (4 CFU).

Programma Master Medicina Perioperatoria Geriatrica_2019

Il superamento delle prove di valutazione del profitto previste per ogni materia e l’elaborazione di una tesi consentono l’acquisizione di 60 crediti, ripartiti come da schema seguente:

CFU

  Frontali Studio Totali
AGING:  epidemiologia, biologia 0.4 1.4 1.8
VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE GERIATRICA (VMG) 0.8 2.8 3.6
MALNUTRIZIONE, DISIDRATAZIONE, OSTEO/SARCOPENIA 0.8 2.8 3.6
RETE DEI SERVIZI GERIATRICI, APPROPRIATEZZA e PAI 0.4 1.4 1.8
PATOLOGIE DEL SNC: demenza, delirium, depressione 0.8 2.8 3.6
SINDROME IPOCINETICA 0.4 1.4 1.8
SINDROME DA FRAGILITÀ 0.4 1.4 1.8
CADUTE, FRATTURE, MODELLO ORTOGERIATRICO 0.8 2.8 3.6
CONCETTI GENERALI DI CHIRURGIA GERIATRICA 0.8 2.8 3.6
DECISION-MAKING IN CHIRURGIA GERIATRICA 0.4 1.4 1.8
AREE SPECIALISTICHE 0.4 1.4 1.8
RECUPERO POSTOPERTORIO, DOLORE POSTOPERATORIO 0.4 1.4 1.8
TERAPIA INTENSIVA POSTOPOPERATORIA; PALLIAZIONE 0.4 1.4 1.8
PIANIFICAZIONE DELLA DIMISSIONE 0.4 1.4 1.8
ASPETTI ORGANIZZATIVI 0.4 1.4 1.8
       
Subtotale     36
Tirocinio     20
Tesi     4
       
Totale CFU     60


L’attribuzione dei crediti tiene conto sia dell’attività didattica svolta in aula che del tirocinio e dello studio individuale.

PROGRAMMA

Per questo Master si propone un programma articolato su 10 Moduli didattici, articolato come segue:

  • Parte propedeutica e generale: 5 moduli didattici di 12 ore ciascuno, di pari contenuti rispetto al programma dei primi 5 Moduli dell’attuale Master in Medicina Geriatrica
  • Parte specialistica perioperatoria: cinque moduli didattici di 12 ore ciascuno, nei quali svolgere i seguenti argomenti:

Moduli 6-10:

6. Aspetti generali della chirurgia geriatrica:

  • Invecchiamento della popolazione chirurgica: dati epidemiologici, cause dell’aumentato bisogno di chirurgia, ricadute sui SS e proiezioni future
  • Fisiopatologia dell’aggressione chirurgica; reazione endocrino-metabolica e risposta allo stress fisico e psicologico
  • Valutazione preoperatoria e definizione del rischio chirurgico:
  1. visita chirurgica e anestesiologica; aspetti peculiari sul paziente anziano
  2. Linee guida
  3. indici di rischio (Classificazione ASA, Frailty Scores, Stato Funzionale e livelli d’indipendenza, indici di rischio cardiaco, respiratorio, di delirium, di caduta etc.)
  4. esami ematochimici e strumentali
  • Valutazione preoperatoria e approfondimento diagnostico in situazioni specifiche:
  1. cardiopatie, patologie respiratorie, cognitive, metaboliche
  2. revisione/gestione della terapia farmacologica (medication reconciliation)

7. Dalla decisione di operare al tavolo operatorio:

  • Basi razionali del decision-making su base generale (LG ove esistenti) e individuale: quale trattamento chirurgico per quel problema e per quel paziente
  • Scelta della tecnica di anestesia
  • Preparazione all’intervento: comunicazione, pre-habilitation fisica, cognitiva, nutrizionale, farmacologica, supporto psicologico
  • Scenari postoperatori: valutazione del contesto socio-familiare e programmazione della dimissione
  • Strategie proattive per la prevenzione delle complicanze postoperatorie: ruolo di chirurghi, anestesisti, geriatri e infermieri
  • Consenso informato e deficit cognitivi: aspetti etici, giuridici e pratici
  • Valutazione e consenso in emergenza/urgenza

8. Aree specialistiche chirurgiche e gestione intraoperatoria

  • Chirurgia cardiovascolare e toracica
  • Chirurgia addominale in elezione; addome acuto
  • Chirurgia ortopedica
  • Day Surgery e Chirurgia Ambulatoriale
  • Ricovero e attesa pre-intervento; informazione e familiarizzazione del paziente con la struttura; nursing preoperatorio
  • Ingresso in Sala Operatoria, posizionamento e adattamento all’anziano della Check-list OMS per la Sicurezza in Sala Operatoria
  • Prevenzione di decubiti e ipotermia,
  • Monitoraggi specifici (emodinamico e cerebrale)
  • Rimpiazzo volemico, trasfusione di sangue ed emoderivati; principi di Goal Directed Therapy
  • Gestione delle complicanze aritmiche ed emodinamiche intraoperatorie
  • Risveglio, ricerca di segni precoci di POD  e triage

9. Recupero postoperatorio:

  • Mobilizzazione e rialimentazione precoci, FKT e prevenzione del deconditioning; prevenzione e trattamento della depressione postoperatoria; gestione della prognosi infausta
  • Trattamento del dolore postoperatorio; scale algometriche per pazienti cognitivamente compromessi; protocolli di terapia antalgica
  • Percorsi postoperatori: fast-track surgery, tecniche ERAS (Enhanced Recovery After Surgery)
  • Complicanze postoperatorie e loro trattamento:
  1. complicanze cognitive (POD)
  2. complicanze ischemiche, infarto silente, alterazioni pressorie, aritmie
  3. complicanze respiratorie, rischio d’inalazione
  4. complicanze renali
  5. outcome specifici e globali, tasso di complicanze, mortalità
  6. Nursing perioperatorio
  7. Terapia Intensiva postoperatoria
  8. Dimissione e collocazione del paziente; organizzazione della continuità delle cure; sindromi geriatriche, post-hospital syndomes e loro prevenzione
  9. Learning review

10. Principi di organizzazione e gestione in chirurgia geriatrica:

  • Models of Care (Geriatric Consultation Service, Acute Care of the Elderly Units, Co-management based Models of Care, Ortogeriatria)
  • Basi organizzative dei team multi-professionali
  • Principi della qualità applicati alla chirurgia geriatrica: indicatori, controllo dei processi, valorizzazione degli operatori, prevenzione del burn-out e principi della qualità totale (TQM)
  • l’esperienza chirurgica vista dalla parte del paziente e inputs per il miglioramento della pratica clinica e organizzativa
  • Progettare un PDTA dedicato per la chirurgia geriatrica:
  1. ipotesi organizzative contesto-dipendenti (l’unità di chirurgia geriatrica inserita nell’ospedale in cui si trova)
  2. logistica e staffing
  3. criteri di progettazione: barriere architettoniche, prevenzione del rischio di caduta, comfort ambientale
  4. aspetti di economia gestionale
  • analisi costi/benefici della chirurgia geriatrica
  • costi delle complicanze vs costi delle misure preventive
  • Aspetti etici della chirurgia geriatrica; palliazione e cure di fine vita

Gli argomenti trattati nel 10° Modulo potrebbero avere una doppia valenza:

  • costituire al contempo un Corso di Aggiornamento Universitario indirizzato ai Direttori Sanitari e Generali.
  • essere parte intrinseca del Master Universitario in Medicina Geriatrica Perioperatoria

Come iscriversi ai corsi?

Entra nella sezione immatricolazioni, scegli il tuo corso e scarica i moduli per iscriverti presso il Polo Formativo Universitario Lodigiano.

Iscriviti ora
Sede didattica
BPL Center
Via Polenghi Lombardo, 13
26900 - Lodi (LO)
Sede legale
Istituto Tecnico Economico
"A. Bassi"
Via Porta Regale, 2
26900 - Lodi (LO)

Polo Formativo Universitario Lodigiano

In un mondo dominato da internet, dai social e dai fenomeni di globalizzazione, parlare di Università e delle loro funzioni diventa essenziale ai fini della formazione culturale, sociale e umana intesa nella sua più vasta accezione di crescita della persona.
L'università è l'unica strada che aiuta ad essere migliore e a costruire un mondo migliore.

L' ATENEO


TOP